L Associazione “Transapp”, un Associazione di secondo livello che riunisce insieme organizzazioni sia toscane che emiliane con il fine comune di promuovere il territorio e la Ferrovia Porrettana.


IN EVIDENZA:

22 settembre 2019 PULIAMO IL MONDO con Porrettanaexpress

Un’avventura tra educazione ambientale e scoperta della Montagna pistoiese


La storia      
La Ferrovia Porrettana è stata il primo collegamento ferroviario tra il nord e il sud Italia attraverso l’Appennino e venne inaugurata da Vittorio Emanuele II nel 1864. Al tempo fu un’opera di grande prestigio e di enorme portata ingegneristica, con le sue 47 gallerie e i 35 ponti e viadotti. Il tratto tra Pracchia e Pistoia rappresentò una sfida per la tecnologia dell'epoca.      
Grazie alla Ferrovia, sul finire del 1800, luoghi come Pracchia e Porretta Terme iniziano ad essere molto frequentati da viaggiatori e mercanti, ma anche da persone provenienti da alta borghesia e aristocrazia favorendo così lo sviluppo del settore industriale, termale e dell’accoglienza turistica. In breve tempo, l’economia rurale di sussistenza della montagna, lasciò il posto ad una moderna economia monetaria, si svilupparono interi paesi, si aprirono alberghi, ristoranti e servizi di ogni genere in una vera e propria fase espansiva che trasformò questa zona dell’Appennino Tosco-Emiliano in un importante centro economico e culturale del paese.

Un ambiente straordinario, frutto di una straordinaria sinergia tra uomo e natura
Un passato importante ci lascia in eredità un territorio unico e straordinario, plasmato da decenni di interazione tra l’uomo e gli elementi naturali, dove natura, storia, cultura e paesaggio si fondono e vanno a costituire un ambiente ricchissimo di risorse storiche, architettoniche, culturali e naturalistiche costituendo uno straordinario modello di bellezza e sostenibilità.  
Antiche ferriere, ghiacciaie, numerosi edifici di culto, ruderi di antichi castelli e resti delle fortificazioni della Linea Gotica sono collegati da un importante sistema museale e da un’ampia rete sentieristica parallela alla ferrovia che ben si presta al molte pratiche sportive (trekking, trail-running, mtb) in abbinamento al treno ed è caratterizzata da numerosi punti di interesse, da meravigliosi scorci paesaggistici e dalla ricchissima varietà di piante e animali che si possono incontrare.
La stessa Ferrovia Porrettana, rappresenta tutt’oggi un‘asse fondamentale per la mobilità della zona. Oltre a questo, in abbinamento con tutta una serie di manufatti di archeologia industriale lungo la linea e al Museo Rotabili storici di Pistoia, la Ferrovia può essere un’attrattiva turistica dal valore straordinario, tornando ad avere il ruolo di traino che già ebbe in passato.           
Dal punto di vista ambientale, il territorio è costituito da boschi di castagno e di querce, più in alto da faggi e da abeti bianchi; sono presenti numerose specie di specie di piante erbacee, incluse decine di rarità e di endemismi, e molti animali di elevato valore naturalistico e di forte attrattiva, come il lupo appenninico, il capriolo, il cervo, il cinghiale, la volpe, il tasso, ma anche il falco pellegrino, il biancone e l'astore e numerosi piccoli uccelli, sia stanziali che migratori.

Soprattutto questo sistema composto da Ferrovia-territorio-sentieristica e guide ambientali altamente qualificate, ha tutte le carte in regola per rappresentare uno straordinario volano di progresso culturale e sociale ambientamene sostenibile, un modello biocentrico per cui l'uomo si pone in sintonia e sinergia con l’ambiente naturale in cui è inserito, sì, come attore fondamentale, ma nel ruolo di custode attivo del più prezioso dei “beni comuni”.    
Introdurre le persone e soprattutto i bambini e i ragazzi delle scuole alla conoscenza di luoghi dal grande valore storico, culturale e paesaggistico nonché della conoscenza basilare, delle principali specie di mammiferi, uccelli, farfalle, rettili e insetti del luogo e alla loro valenza nell’ecosistema è sicuramente il primo passo per la tutela del territorio e degli ambienti naturali in un ottica di favorire il raggiungimento di un punto di equilibrio tra la necessità della loro conservazione a beneficio
delle future generazioni e le attività necessarie al sostentamento dell’uomo.

Per questi motivi, quest’anno Il Circolo Legambiente di Pistoia, in collaborazione con tanti soggetti del territorio (Associazione Transapp, Pro Loco di Piteccio e Pracchia, Cooperpracchia, Associazione Fermodellisti, gruppo musicale Effetto Contrario) e nel contesto delle manifestazioni con i treni storici “Porrettana express”, ha voluto proporre un “Puliamo il Mondo“ inedito, che aggiungesse al consueto valore simbolico ed educativo una sorta di avventura alla scoperta della montagna pistoiese attraverso un mezzo ecologico e sempre affascinante come il treno.         

Programma

Il ritrovo è previsto alle ore 8.00 alla Stazione di Pistoia, registrazione dei partecipanti e breve visita guidata al Deposito Rotabili Storici.        
Il convoglio partirà alle 9.45 in direzione di Piteccio per la prima sosta dove è prevista la merenda e la visita agli stand della Pro Loco di Piteccio e dell’Associazione Fermodellisti.  
Alle 10:45 i passeggeri si divideranno in tre gruppi per una breve visita guidata alle opere di archeologia industriale e alle strutture storiche della ferrovia nei dintorni della stazione  e del paese di Piteccio.   
Il rientro al treno è previsto per le 12.40 per la partenza per Pracchia con arrivo intorno alle 13.00.   
Dopo il pranzo, possibile sia al sacco che in strutture convenzionate (solo su prenotazione), nel giardino della Pro loco di Pracchia si terranno laboratori e giochi adatti a bambini e famiglie quali:
- laboratorio ricicla e suona (costruzione strumenti musicali a cura del gruppo musicale Effetto Contrario),    
- laboratorio di costruzioni nidi artificiali per uccelli selvatici,
- laboratorio della pianta di lavanda.      
Inoltre, nei locali della Pro loco si terrà una mostra di fotografia naturalistica a km0       

A partire dalle ore 14 i partecipanti potranno scegliere di partecipare a una delle tre escursioni che partiranno dalla piazza del paese:                      
- immersione nella natura - difficoltà impegnativo, partenza ore 14:00 a cura di Alessio Bartolini Guida ambientale e naturalista.  
- I camini della ferrovia -  difficoltà media partenza ore 14:30 a cura di Federico Filoni guida ambientale ed esperto di storia locale.  
 - A spasso per il paese (puliamo il mondo) - difficoltà facile, adatta a tutti partenza ore 15:00                  
Ai bambini e agli adulti che lo vorranno saranno distribuiti cappellini, guanti e sacchetti per raccogliere i rifiuti che troveremo lungo le escursioni.         
Per le escursioni sono richiesti pantaloni lunghi e scarpe da trekking.        

Alle ore 17.55 partenza da Pracchia e arrivo previsto a Pistoia per le 18.47

 

ULTIMISSIMI BIGLIETTI DISPONIBILI !!!
PRENOTA ORA

 

 



"Porrettana Express", in treno storico da Pistoia alla scoperta dell'Appennino Tosco Emiliano

"Porrettana Express", in treno storico da Pistoia alla scoperta dell'Appennino Tosco Emiliano

 

Info su:

www.fondazionefs.it

 

 

Info e acquisto biglietti: www.porrettanaexpress.it

 

 

ERRATA CORRIGE.

iL PRIMO TRENO SI TERRà IL 30 MAGGIO, NON IL 29


https://www.porrettanatransapp.eu/2019/02/05/terza-edizione-del-circuito-podistico-transapp-appennino-pistoiese-e-bolognese/


Storia e Cultura

La Porrettana fu il primo collegamento ferroviario tra il nord e il sud Italia attraverso l’Appennino e fu inaugurata da Vittorio Emanuele II nel 1864. Al tempo fu un’opera di grande prestigio e di enorme portata ingegneristica, con le sue 47 gallerie e i 35 ponti e viadotti.

Natura

La flora e la fauna di questo comprensorio che comprende gli alti bacini del Reno, del Limentra di Sambuca, del Limentrella e del Limentra di Treppio ed è collocato in continuità con le Riserve di Acquerino-Cantagallo, il Parco del Corno alle Scale, e con il SIC Monte Gennaio - Monte Spigolino, evidenziano un rilevante interesse dal punto di vista naturalistico tanto che recentemente è stata deliberata l’istituzione di un sito di Importanza Comunitaria (SIC)

Percorsi Trekking

La Ferrovia Porrettana è il mezzo ideale per avvicinarsi e scoprire nel dettaglio il bellissimo territorio dell'Appennino Toscano.

Dalle stazioni ferroviarie infatti sono numerosissimi i  possibili percorsi