Pro Loco San Mommè

La storia

Il primo nucleo abitato di San Mommè è edificato dai Longobardi nell’anno 1000 a “Savaiana” intorno all’oratorio di Pian di Ripalta Negli anni successivi, la costante crescita della popolazione richiede la costruzione di nuove abitazioni. Nel 1400, per contenere il crescente numero di fedeli, viene costruita anche una nuova chiesa nel centro del paese. Nel 1864, anno di costruzione della linea ferroviaria Porrettana, termina l’isolamento di queste valli ed è poi nei primi del ‘900, con l’arrivo dell’energia elettrica, che la qualità della vita degli abitanti di San Mommè migliora considerevolmente. E’ grazie ai Fratelli Taddei e alle loro conoscenze ingegneristiche che costruiscono piccole centrali elettriche che portano corrente in tutta la vallata e questo fino al 1972.

 

Il centro del paese si trova direttamente in mezzo ai campi coltivati, all’epoca la strada d’accesso al borgo (anche se carrabile) non è altro che un acciottolato sconnesso che taglia le distese coltivate. La parte bassa della pieve è contornata dall’alto muro a sassi che perimetra l’orto del prete.
Sempre in quegli anni (precisamente nel 1898) è fondato da Primo Morelli il ristorante- caffè- fiaschetteria in una costruzione che sorge proprio davanti al muro dell’orto  Lo stesso Primo Morelli sarà il promotore della “Società Anonima Cooperativa Operaia” (fondata nel 1921), una delle prime istituzioni in Italia con il compito di aiutare, anche economicamente, gli affiliati.

 

La chiesa si presume sia stata fondata attorno al 1400 il Campanile nel 1600 ulteriori approfondimenti si trovano nel libro “San Mommè una storia” di Don Antonio Turchi dove si ritrovano indicazioni storiche anche dell’organo posto in chiesa e L’oratorio di Pian di Ripalta.

L'Associazione

 

L’associazionismo è sempre stato presente nella storia di San Mommè e dei suoi abitanti.
La prima esperienza è costituita dalla “Società del Teatro Corilla”, costituita nel 1865, appena dopo l’unità d’Italia, che, con il concorso e il sostegno di tutti i paesani, costruì un piccolo teatro destinato alle rappresentazioni e che veniva usato anche come sede della scuola elementare maschile.
Nel 1901 venne costituita la “Società Operaia di Mutuo Soccorso” che aveva come scopo l’assistenza e l’aiuto reciproco. In quegli anni, grazie anche alla presenza e al sostegno di personaggi come l’avvocato Giannino Giannini e l’onorevole Gismondo Morelli Gualtierotti, si costituì anche un comitato “Pro Sammommè” destinato allo sviluppo turistico del paese e alla sua valorizzazione e che riusci ad ottenere, nel 1934, l’istituzione della stazione lungo la ferrovia Porrettana, mentre l’intero paese, ancora una volta, si mobilitò per costruire con le proprie forze la strada di collegamento tra la stazione e la via comunale. È in quegli anni che sorse la Pensione Guidi che divenne ben presto una delle più note del pistoiese.
Infine il comitato “Pro Sammommè” fu trasformato nel 1953 nella “Associazione Pro San Mommè” che oggi continua la sua attività come Pro Loco e che nel corso degli anni ha realizzato il parcheggio, un vasto parco giochi e un campo di calcetto.    Testo di Andrea Ottanelli

Come arrivare

 

IN AUTO
San Mommè può essere facilmente raggiunta con l’auto percorrendo la strada che sale da Piteccio oppure percorrendo la strada Panoramica che scende dalla Strada Statale 64 Porrettana nel tratto fra il Signorino ed il Traforo. Esiste anche un collegamento diretto con la Strada Regionale 66 con una via che si stacca presso Le Panche lungo la Valle del Reno e giunge in paese attraversando Pian di Giuliano.

 

IN TRENO
San Mommè è servito dalla Ferrovia Porrettana (Pistoia – Bologna) ed è l’ultima fermata prima dello spartiacque appenninico.

 

 

I recapiti dell’Associazione

Pro Loco San Mommè
Via della Crocetta e San Mommè, 33
51100 San Mommè (PT)
Tel. +39 377 1829504

 

E-Mail: proloco@sanmomme.it

 

Sito internet http://lnx.sanmomme.it/pro-loco


La chiesa

LaPieve di San Matteo

La porrettana

Passaggio del treno storico

le castagne

Momenti di raccolta e lavorazione delle castagne

In inverno

Una nevicata

Il campo sportivo

Manifestazioni folcloristiche e sportive

Il parco

Il parco giochi in autunno


 

 

 

PROGRAMMA DELLE ATTIVITà 2017

In arrivo

 

Dove dormire dove mangiare ecc

Pensione Guidi
Via San Mommè alla Collina, 47
51100 San Mommè (PT)
Tel. e Fax +39 0573 470022
http://www.albergoguidi.com

 

 

 

Bar Tabacchi Alimentari Il Gufo

 

Via di San Mommè

 

51100 San Mommè

 

Tel 0573 470012

 

 

 

Osteria Bar Morelli

 

Pizzeria

 

Piazza Centrale del Paese

 

51100 San Mommè (PT)

 

Per Prenotazioni 3405909586

 

 

link utili